fbpx

Unionbirrai e Cibus: siglato l’accordo di partnership

Nasce la partnership tra Unionbirrai e Cibus, il Salone Internazionale dell’Alimentazione. L’accordo siglato vede la partecipazione dell’associazione di categoria dei microbirrifici indipendenti alla XX edizione del salone. Cibus 2021 si terrà dal 4 al 7 maggio a Parma.

La birra artigianale italiana sarà tra i protagonisti del salone anche grazie alla XVI edizione del concorso Birra dell’Anno dove saranno premiate le migliori birre artigianali in Italia. Concorso che, con una nuova immagine e organizzazione, diventa parte integrante di uno degli eventi di riferimento per il settore agroalimentare italiano. Infatti Cibus rappresenta la promozione dell’Authentic Italian food&beverage per tutta la comunità internazionale.

Cibus è l’evento che rappresenta l’eccellenza del made in Italy in ambito agroalimentare.”, dichiara Vittorio Ferraris, direttore generale di Unionbirrai, “La partnership con Cibus è una grande novità, sia per il concorso Birra dell’Anno sia per i birrifici artigianali, che avranno così l’occasione di entrare in un network B2B e di far conoscere i propri prodotti al mercato nazionale e internazionale. Il Salone Internazionale dell’Alimentazione sarà inoltre il palcoscenico ideale per la premiazione del concorso Birra dell’Anno 2021 che valorizza le eccellenze della birra indipendente artigianale italiana. Con Cibus, infine, è stata condivisa l’opportunità di creare dei momenti di incontro fuori fiera, affinché oltre agli appuntamenti B2B, i birrifici possano incontrare i consumatori.

Cibus e Unionbirrai: gli obiettivi comuni

Dopo le dichiarazioni di Vittorio Ferraris, direttore generale Unionbirrai, ecco le parole di Riccardo Caravita, Cibus Food and Brand Manager, sulla nuova partnership:

Cibus ha firmato oggi un accordo quadro con Unionbirrai che porterà a Parma il prestigioso premio Birra dell’Anno, accordo che contribuirà anche a dare nuove opportunità di business a tutta la community dei microbirrifici italiani. Il successo dei grandi eventi fieristici avviene anche grazie a importanti e strategiche alleanze. Il nostro obiettivo è quello di completare la già ricca offerta assortimentale, che consentirà ai top buyer italiani e esteri di incontrare al prossimo Cibus 2021 il meglio delle birre artigianali italiane. Un ringraziamento va a Unionbirrai e al suo presidente Vittorio Ferraris, che in un momento così delicato per il settore hanno creduto nel cambiamento e in un innovativo e ambizioso progetto. Un grazie anche al prezioso ruolo di Luca Grandi (Birra Nostra) che negli anni ha sempre lavorato per lo sviluppo e la crescita della sezione MicroMalto all’interno di Cibus.

Birra dell’Anno: perché da Beer Attraction a Cibus

Il concorso Birra dell’Anno cambia location e dal grande polo fieristico di Rimini dove, per anni, si è svolto nell’ambito di Beer Attraction, approda al Cibus di Parma. Una decisione che per Unionbirrai rappresenta la possibilità per i microbirrifici artigianali italiani di costruire un network più proficuo in ambito B2B e farsi conoscere anche nel settore B2C del target di consumatori esigenti e consapevoli quando parliamo di food&beverage.

Abbiamo scelto di cambiare location, da Beer Attraction di Rimini a Parma, dopo tanti anni per ottimizzare i vantaggi commerciali per i birrifici.”, conclude Giampaolo Sangiorgi, responsabile gruppo marketing ed eventi di Unionbirrai,La nostra scelta è ricaduta su Cibus per diverse motivazioni, non ultima il periodo dello svolgimento della fiera. Sarà una collaborazione nuova e proficua, che aprirà una serie di ottimi scenari per la birra artigianale italiana.

foto di gruppo a Beer Attraction 2018
Concorso Birra dell'Anno nel 2018 al Beer Attraction di Rimini

Unionbirrai e Cibus: l’appuntamento di settembre 2020

La partnership tra Unionbirrai e Cibus non dovrà attendere maggio 2021. Già dal 2 al 3 settembre nel polo fieristico di Parma si terrà il forum internazionale “Cibus Forum – food&beverage e Covid: dalla transizione alla trasformazione”. L’appuntamento vedrà presenti diversi ospiti e speaker, naturalmente in numero ristretto e contingentato, nel pieno rispetto delle norme vigenti e delle misure di sicurezza per il contenimento della pandemia da Covid-19. Sarà possibile seguire l’evento anche in diretta streaming.

I temi da affrontare partiranno da come sono cambiati i consumi negli ultimi anni, come rilevato anche dal Report Assobirra 2019, e anche a causa del Covid-19 e della fase di lockdown, e tracceranno nuove prospettive, direzioni e progetti futuri per tutto il settore della filiera agroalimentare italiana.

NON PERDERTI

Nessun Commento

Lascia un commento

0